Amarcord MILAN-BRESCIA

Cari milanisti, non abbiamo fatto in tempo a desiderare l’inizio di questa stagione (per nostalgia) che siamo qui a bramarne la fine (per buonsenso). Il Milan-Brescia di oggi pomeriggio sembra già sfida “moralmente” decisiva, soprattutto col derby che incombe alla quarta giornata. Si parla di dubbi Borini-Kessié o Castillejo titolare e Paqueta riserva; insomma, si sta disegnando il “lungimirante” piano (aziendale e poco sportivo) che ci porterà all’ennesima “rosicchiata” qualificazione in Europa League. Certo, la speranza è che qualcosa cambi soprattutto a livello di atteggiamento o che i nuovi acquisti si rivelino talentuosi oltre ogni più rosea aspettativa. Il Milan di Gattuso (che così indigesto pareva) abbiamo iniziato a rimpiangerlo al quinto minuto della sfida di Udine. E quale opportunità immediata di riscatto potrebbe offrirci il campionato migliore di una sfida, in casa, contro una neopromossa (per l’appunto il Brescia). Tra le curve dei diavoli e dei leoni blu c’è grande amicizia e rispetto, all’insegna dell’antipatia comune per l’Atalanta, ma contro i bresciani le vittorie facili sono ricordi assai rari che si perdono nei lontani decenni di Baggio, Shevchenko e di un calcio ormai lontano. Non rimpiango certo i giorni in cui José Mari o Albertini segnavano quasi per sbaglio con tiri della domenica e la difesa del Milan si sentiva in obbligo di “congelarsi” per permettere di segnare la rete del pareggio ai “fratelli” bresciani. Alcuni zero a zero e un paio di vittorie scoppiettanti (una utile solo a far da cornice al saluto a Roberto Baggio e l’altra pesantissima in chiave scudetto targato Allegri) e, nel mezzo, la “sanguinosa” rete di Wome che permise al Brescia di rimediare un punto dopo l’eurogol (un destro a giro strepitoso) di Manuel Rui Costa. Già, visto che i favori ai nostri “gemelli” di tifo pare siano dispensati solo da noi Geppi -inteso come diavoli “buoni”-.


Pronti per partire dunque, abbonamento in tasca, sciarpa al collo e bestemmie in canna (non mancano mai).

Forza Milan, regalaci ‘sti tre punti (Abisso permettendo).

Precedenti recenti:

1986-’87 Milan-Brescia 2-0 Donadoni, Virdis
1992-’93 Milan-Brescia 1-1 Albertini (M), Brunetti (B)
1994-’95 Milan-Brescia 1-0 Simone
1997-’98 Milan-Brescia 2-1 Leonardo (M), Leonardo (M), Hubner (B)
2000-’01 Milan-Brescia 1-1 José Mari (M), Bachini (B)
2001-’02 Milan-Brescia 0-0
2002-’03 Milan-Brescia 0-0
2003-’04 Milan-Brescia 4-2 Tomasson (M), Shevchenko (M), Matuzalem (B), Tomasson (M), Rui Costa (M), Matuzalem (B)
2004-’05 Milan-Brescia 1-1 Rui Costa (M), Wome (B)
2010-’11 Milan-Brescia 3-0 Boateng, Robinho, Ibrahimovic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *