Amarcord SAMPDORIA-MILAN

Dopo la sosta per le nazionali, torna la Serie A. I rossoneri, a Genova, contro la Sampdoria cercano di superare i postumi del derby.

Scorriamo insieme i precedenti recenti:
1983-84 Sampdoria-Milan 1-1 Tassotti (M), Pari (S)


1984-85 Sampdoria-Milan 2-1 Vierchowod (S), Souness (S), Battistini (M)


1985-86 Sampdoria-Milan 1-1 Hateley (M), Vialli (S)


1986-87 Sampdoria-Milan 3-0 Paganin, Briegel, Briegel


1987-88 Sampdoria-Milan 1-1 Gullit (M), Vialli (S)


1988-89 Sampdoria-Milan 1-1 Pari (S), Rijkaard (M)


1989-90 Sampdoria-Milan 1-1 Vierchowod (S), Ancelotti (M)


1990-91 Sampdoria-Milan 2-0 Vialli rig., Mancini


1991-92 Sampdoria-Milan 0-2 Gullit, Gullit


1992-93 Sampdoria-Milan 1-2 Simone (M), Bonetti (S), Gullit (M)


1993-94 Sampdoria-Milan 3-2 Albertini (M), Laudrup (M), Katanec (S), Mancini (S) rig., Gullit (S)


1994-95 Sampdoria-Milan 0-3 Simone, Albertini, Albertini rig.


1995-96 Sampdoria-Milan 3-0 Chiesa, Chiesa, Mancini


1996-97 Sampdoria-Milan 2-1 Weah (M), aut.Rossi (M), Mancini (S)


1997-98 Sampdoria-Milan 0-3 Weah, Weah, Ziege


1998-99 Sampdoria-Milan 2-2 Leonardo (M), Palmieri (S), Bierhoff (M), Ortega (S)


2003-04 Sampdoria-Milan 0-3 Tomasson, Shevchenko, Shevchenko


2004-05 Sampdoria-Milan 0-1 Shevchenko


2005-06 Sampdoria-Milan 2-1 Gilardino (M), Bonazzoli (S), Tonetto (S)


2006-07 Sampdoria-Milan 1-1 Bonazzoli (S), Kaladze (M)


2007-08 Sampdoria-Milan 0-5 Kakà, Gilardino, Gilardino, Gourcuff, Seedorf


2008-09 Sampdoria-Milan 2-1 Cassano (S), Pazzini (S), Pato (M)


2009-10 Sampdoria-Milan 2-1 Borriello (M), Cassano (S) rig., Pazzini (S)


2010-11 Sampdoria-Milan 1-1 Robinho (M), Pazzini (S)


2012-13 Sampdoria-Milan 0-0


2013-14 Sampdoria-Milan 0-2 Taarabt (M), Rami (M)


2014-15 Sampdoria-Milan 2-2 El Shaarawy (M), Okaka (S), Eder (S), Menez (M) rig.


2015-16 Sampdoria-Milan 0-1 Bacca

2016-17 Sampdoria-Milan 0-1 Bacca

2017-18 Sampdoria-Milan 2-0 Zapata, Alvarez

0 pensieri riguardo “Amarcord SAMPDORIA-MILAN

  • Gennaio 24, 2018 in 10:50 pm
    Permalink

    Bello, interessante, e anche “leggero” nel modo di esprimersi. Una precisazione, però, riguardo il suo passaggio al Torino.
    Lui arrivò sotto la Mole nelle settimane drammatiche in cui il Torino Calcio era appena fallito. I cosiddetti “lodisti”, quel gruppo di professionisti che aderirono al Lodo Petrucci prima che arrivasse Cairo a prendersi tutto, riuscirono a mettere insieme un’armata brancaleone improvvisata: Stringara allenatore, e un manipoli di calciatori fra cui Pagotto. Senza un campo, senza le maglie, senza i palloni.
    Poi, appunto, arrivò Cairo, nacque il Torino F.C., e fece una squadra “vera”, non tenendo praticamente nessuno di quel gruppo. Compreso Pagotto, che quindi non fu parte del Torino: niente contratto, stagione – semplicemente – saltata. Inattivo.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *