Godin al Milan: sogno o realtà? Leonardo pronto a colpire

Godin al Milan, le voci si infittiscono. Rumors di calciomercato indicano un possibile arrivo dell’esperto centrale dell’Atletico Madrid, di nazionalità uruguaiana, già a gennaio.

Godin al Milan a gennaio, ecco come

Il Milan verserebbe all’Atletico Madrid un indennizzo di 1-2 milioni di euro, per anticipare l’arrivo a Milano di Godin di sei mesi. Il giocatore è infatti in scadenza di contratto. I rossoneri rinforzerebbero la difesa con un big del ruolo. Nel contempo Gattuso cercherà il recupero a metà dicembre di Romagnoli e Musacchio, in anticipo sui tempi inizialmente previsti.

Difesa: come cambia

A gennaio il Milan potrebbe schierare Godin e Romagnoli, con Musacchio, Zapata e Simic in alternativa, in attesa del recupero di Caldara. A giugno la difesa del Milan sarebbe già pronta. In uscita ci sarebbe uno tra Musacchio (qualora ci fossero offerte interessanti con plusvalenza), Zapata (in scadenza) e Simic. La permanenza di Zapata dipenderà molto anche dalla decurtazione di ingaggio. Come quinto difensore per il futuro, attenzione a Gabbia, protagonista in Serie C con la maglia della Lucchese, nel suo primo campionato tra i professionisti.

Terzini: Laxalt in partenza?

Ci sono voci anche su una possibile partenza di Laxalt, destinazione Zenit (magari in contropartita per il centrocampista Paredes). Al momento però la riteniamo una partenza poco probabile. Nel nuovo 4-4-2/4-2-3-1 Laxalt è sia vice Rodriguez, sia vice Calhanoglu come centrocampista esterno sinistro  o mezzapunta sinistra. A giugno si vedrà: dipenderà molto anche dal rendimento di Strinic e dal rinnovo di Bonaventura. Possibile invece il rinnovo (con decurtazione di ingaggio) di Abate, vice Conti e Calabria.

Centrocampo e attacco, le mosse

Dopo Paquetà, il prossimo arrivo dovrebbe essere il grande ritorno di Zlatan Ibrahimovic. I Los Angeles Galaxy sono pronti a lasciare partire il giocatore in prestito, fino a giugno 2019. Riuscire a sistemare due pedine su quattro a costi irrisori per i cartellini (Godin e Ibrahimovic) sarebbe fondamentale in ottica fairplay finanziario. La quarta pedina sarà un centrocampista. Anche qui Leonardo studia un colpo di esperienza e dall’elevato tasso tecnico: Cesc Fabregas. Sarri nel Chelsea impiega come titolari Kante, Jorginho e Kovacic, con Barkley prima alternativa. L’agente del giocatore è in pressing per un trasferimento che possa permettere al suo assistito di svolgere un ruolo da protagonista.

I partenti in casa Milan

Con quattro arrivi a gennaio, nonostante un paio di infortunati di lungo corso (Biglia e Caldara) e Bonaventura di ritorno solo tra 9 mesi, Leonardo dovrà anche sfoltire la rosa. Tra i portieri andrà in prestito Plizzari (in Serie B ci sono diverse possibilità), a centrocampo arrivano i primi sondaggi per Josè Mauri (Chievo, Bologna, Cagliari). Gli arrivi di Paquetà e Ibrahimovic tolgono completamente spazio ad Halilovic e Borini. Il croato ha mercato in Spagna, l’italiano potrebbe accasarsi al Bologna o alla Fiorentina. Sono questi i quattro giocatori che dovrebbero partire. Montolivo e Bertolacci andranno in scadenza, il secondo ha già in mano il biglietto per Genova, sponda Genoa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *