Amarcord MILAN-CHIEVO

Un Chievo “sbattuto” sarà il prossimo avversario del Milan. Si cerca la seconda vittoria consecutiva in campionato con una tradizione favorevole.

 

E venne il giorno in cui anche questo Milan, dopo averne subite tante, vinse una partita in rimonta. La bella reazione allo svantaggio che la squadra ha mostrato contro l’Olympiakos qualche giorno fa ha dato grande fiducia all’ambiente che ora, alla vigilia di Milan-Chievo, insegue due mini-obiettivi:
1) Non subire gol per almeno due partite consecutive (sarebbe stupendo visto l’imminente derby).
2) Vincere due partite di fila (mica si chiede la luna!).

L’avversaria di un’insolita (di questi tempi) domenica pomeriggio sarà il Chievo Verona, squadra che ha praticamente sempre perso a San Siro coi rossoneri (spesso di goleada) ma che paradossalmente portò a casa due pareggi consecutivi tra il 2003 e il 2004, proprio contro due dei più forti Milan di sempre.
La squadra della diga arriva a Milano spuntata e sfiduciata da una classifica sotto zero che è frutto di un misto fra campo e amministrazione. Tuttavia ci sono state numerose occasioni in cui i veneti ci hanno fatto vedere “i sorci verdi” e senza fuoriclasse come Kakà, Sheva e Seedorf non ne saremmo venuti a capo.

Il ricordo più immediato che mi sovviene è dell’autunno 2001 quando, dopo il vantaggio immediato prodotto dalla premiata ditta Serginho-Inzaghi (cross teso perfetto per l’inzuccata di Pippo), il Milan subisce le due reti in rapida successione di Marazzina e Corradi. Nel secondo tempo il diavolo pare più determinato e arriva un calcio di rigore (generoso) per una spinta su Shevchenko che lo stesso numero sette trasforma con freddezza. A complicare le cose però ci pensa una grave leggerezza di Ancelotti che al 14′ del secondo tempo sostituisce Donati con Contra esaurendo così, in fretta (troppo in fretta), i tre cambi a disposizione. Ovviamente, puntuale come uno svizzero col Rolex, infierisce pure la sfiga che mette fuori uso Inzaghi (scontro con Lupatelli) due minuti dopo: il Milan giocherà in dieci per mezz’ora. Per fortuna, ai tempi, gli attaccanti erano fuoriclasse (non dei Borini qualsiasi -con tutto il rispetto per la generosità di Fabio-) capaci di risolvere anche le partite più complicate. I rossoneri si dimostrano grande squadra e si buttano a caccia dei tre punti nonostante l’inferiorità numerica, spinti dagli oltre sessantamila di San Siro. Dal piede di Rui Costa parte una parabola morbida e sinuosa come i fianchi di Scarlett Johannson che l’inossidabile fronte di Shevchenko spadella in fondo al sacco: 3 a 2. I minuti finali sono di grande apprensione poiché si bada al sodo senza leziosismi e alla lunga l’uomo in meno pesa. Il Milan vince la sfida che, curiosamente verrà ricalcata nella sequenza dei gol dal confronto giocato a Milano la scorsa primavera: Gol rapido di Hakan, uno-due dei clivensi prima dell’intervallo e remuntada rossonera nella ripresa con Cutrone e Silva.

Il derby è alle porte e per affrontarlo con fiducia e con una classifica senza ritardi gravi occorre battere il Chievo (ho detto il Chievo, non il Barcellona) giocando come questa squadra ha dimostrato di saper fare.

Precedenti :

2001-2002 Milan – Chievo 3-2 Inzaghi (M), Marazzina (C), Corradi (C), Shevchenko (M) rig., Shevchenko (M)
2002-2003 Milan – Chievo 0-0
2003-2004 Milan – Chievo 2-2 Sculli (C), Perrotta (C), Pirlo (M), Shevchenko (M)
2004-2005 Milan – Chievo 1-0 Seedorf
2005-2006 Milan – Chievo 4-1 Pellissier (C), Nesta (M), Kakà (M), Kakà (M) rig., Kakà (M)
2006-2007 Milan – Chievo 3-1 Pellissier (C), Gilardino (M), Oddo (M), Seedorf (M)
2008-2009 Milan – Chievo 1-0 Kakà rig.
2009-2010 Milan – Chievo 1-0 Seedorf
2010-2011 Milan – Chievo 3-1 Pato (M), Pato (M), aut.Ibrahimovic (M), Robinho (M)
2011-2012 Milan – Chievo 4-0 Thiago Silva, Ibrahimovic, Pato, Ibrahimovic rig.
2012-2013 Milan – Chievo 5-1 Emanuelson (M), Pellissier (C), Montolivo (M), Bojan (M), El Shaarawy (M), Pazzini (M)
2013-2014 Milan – Chievo 3-0 Balotelli, Kakà, Kakà
2014-2015 Milan – Chievo 2-0 Muntari, Honda
2015-2016 Milan – Chievo 1-0 Antonelli
2016-2017 Milan – Chievo 3-1 Bacca (M), de Guzman (C) rig., Bacca (M), Lapadula (M)
2017-2018 Milan – Chievo 3-2 Çalhanoglu (M), Stępiński (C), Inglese (C), Cutrone (M), André Silva (M)

Enrico Bonifazi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *