Ciao Leo, a mai più.

Ciao Leo, a mai più.

“AC Milan comunica di aver acquisito dalla Juventus FC il diritto alle prestazioni sportive dei calciatori Gonzalo Higuain e Mattia Caldara.
Gonzalo e Mattia sono due importanti tasselli della nuova era del Club.
Gonzalo Higuain approda all’AC Milan con la formula del prestito oneroso fino al 30 giugno 2019 con diritto di riscatto.
Mattia Caldara arriva a titolo definitivo, nell’ambito dell’operazione di scambio alla pari con Leonardo Bonucci, che torna alla Juventus. Il difensore 24enne ha siglato un contratto che lo lega all’AC Milan fino al 30 giugno 2023.”

Con questo comunicato, il Milan suggella una delle trattative più importanti del calciomercato dell’estate 2018.
Siamo passati dall’ipotesi di fallimento, alle parole di Fassone che non sapeva chi metteva i soldi, al comprare un paio di giocatori davvero molto forti.

Dentro Higuain e Caldara, fuori Bonucci.
Riguardo all’ex capitano, la sua richiesta di cessione mi fa ribrezzo. L’anno scorso al suo arrivo, ero stato uno dei più felici. Top player, giocatore simbolo della Juventus, futuro capitano della nazionale. Il suo acquisto mi era sembrato l’inizio della svolta. Quando gli diedero dato la fascia da capitano, fui d’accordo: chi meglio di lui poteva rappresentare il Milan in Italia ed in Europa?

Le vicende delle ultime settimane mi hanno fatto ricredere: mentre scriveva post di felicità sulla vittoria del ricorso al TAS per l’esclusione dalla Europa League, il buon Bonucci stava già pianificando un suo ritorno alla Juve. La fascia di capitano l’hanno indossata Baresi, i Maldini, Rivera. Credo che l’abbiamo portata con più dignità persino Mexes, Muntari o Zapata.
Addio, a mai più.

Caldara è un buon difensore che con Romagnoli potrebbe formare una coppia centrale di altissimi livello per i prossimi anni.
Higuain è il top player dell’attacco che tanto ci mancava. Un potenziale numero 9 da venti goal a stagione.

Il mercato però non si deve fermare qui, mancano ancora dei tasselli: un esterno d’attacco ed un buon centrocampista.
Per arrivare a quei due-tre giocatori che ci mancano però occorre vendere: Antonelli, Amauri, Montolivo, Abate, Bacca, Kalinic, Bertolacci.

Sarà più facile vendere o comparare?
Damiano Caprioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *