Parliamo di mercato

Le ultime settimane sono passate all’insegna dell’incubo sanzione UEFA. Man mano che passano i giorni le minacce si fanno sempre più forti e vive e la paura sempre più alta.
Dove sarà il Milan il prossimo anno? Un Milan locale, oppure a respiro europeo? Sogneremo un mercato con le stelle, oppure solo qualche saldo di prestigio?

Sapremo tutto nei prossimi giorni, anche se forse la risposta non ci piacerà.

Voglio però distrarmi un attimo e parlare di mercato.

Ad oggi la situazione reparto per reparto è questa:

Portieri: tutto ruota intorno all’enigma Donnarumma. Esce, resta? Se qualcuno dovesse scommettere, probabilmente farebbe all in su un trasferimento all’estero. Negli ultimi giorni le voci su una sua cessione si sono un attimo placate, forse anche perché le ultime prestazioni del giocatore non sono state all’altezza della sua reputazione. Se il suo agente non fosse Raiola mi sbilancerei sulla sua permanenza, ma con l’olandese come agente, tutto può succedere, e forse questo silenzio potrebbe celare qualche trattativa in corso. Reina è arrivato a parametro zero, e Storari è in discussione per un rinnovo. A questo punto se i fratelli Donnarumma dovessero lasciare il Milan, servirebbe un portiere di riserva.

Difesa: questo è forse il reparto più completo. I 4 centrali non si discutono, i terzini neppure. E’ arrivato Strinic (partirà Antonelli) ed ha rinnovato Romagnoli. Forse partirà Musacchio, ed a quel punto servirebbe un centrale di esperienza. Abate probabilmente resterà in quanto Conti tornerà a Settembre e si vorranno valutare le sue condizioni prima di avere solo due alternative a destra. Zapata vicino al rinnovo.

Centrocampo: Bonaventura in attesa di rinnovo, Bertolacci non rientra nei piani. Occorrono un vice Kessiè ed anche un vice Biglia. Montolivo lo lascerei andare e Locatelli lo manderei in prestito a giocare con continuità. Partirà Josè Mauri. Servirebbe anche una mezzala di qualità e quantità di grande esperienza in campo internazionale, per far fare un salto di qualità al reparto.

Attacco: da rifare. Bacca tornerà, e tra lui, Silva, Kalinic e Cutrone ne resteranno solo due. Cutrone resterà sicuramente, e a partire saranno il colombiano ed il portoghese. Io darei un’altra chance a Silva, e se partisse, spero che vada solo in prestito. Anche Suso potrebbe partire. I giocatori che Mirabelli starebbe seguendo sulle ali sono Depay e Callejon, mentre in attacco manca assolutamente una grande punta. Al momento le fantasie di Giugno spaziano da Belotti, Morata, Immobile e Zaza…… di questi uno non mi piace e spero sia solo uno scherzo..

In panchina? Il nostro condottiero Rino.
Damiano Caprioli
Foto AcMilan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *