Siamo a posto così (cit Galliani….)

Così Mirabelli alla Gazzetta dello Sport

“In entrata non faremo nulla, ve lo dico come informazione ufficiale. In uscita qualche movimento ci potrebbe essere, ma cose piccole. I nomi sono quelli che stanno circolando, quello che ha le richieste più concrete è Gustavo Gomez dal Boca. Un vice Kessie? Il ragionamento ci sta, ma vi chiedo: dopo averne acquistati undici, siamo sicuri che prenderne un dodicesimo sarebbe la scelta giusta? Oggi credo che la soluzione sia già in casa. Per esempio Montolivo. Vogliamo valorizzare la rosa già esistente”.

Siamo a posto così!
Quando diceva così Galliani mi mettevo le mani nei capelli, in questo caso concordo. La rosa va bene, e piuttosto di prendere mezzi giocatori, meglio puntare sul valorizzare la rosa attuale. Ora l’ossatura c’è, occorre prendere top player per fare il salto di qualità, ma, al momento, non sembrano esserci le risorse.

“Vacanza? Magari no. Diciamo che si lavora sempre, ma su cose diverse. L’aggiornamento resta un fattore continuo, nel fine settimana ad esempio sarò in Germania per assistere ad alcune partite. Sto parlando di aggiornarsi, non di mercato. Preferisco continuare a guardare in casa mia. Su chi continuo a scommettere? André Silva e Calhanoglu”

Concordo. Il Turco non sembra male, e secondo me Andrè Silva va fatto giocare, giocare e rigiocare. Se dopo 10 partire il rendimento fosse non adeguato, allora lo si potrebbe davvero mettere da parte, ma al momento, la sua gestione, non la capisco. Mi fido comunque di Rino, che lo vede tutti i giorni in allenamento.

“Gigio ha rinnovato con grande voglia e ha sempre manifestato la volontà di rimanere al Milan. Noi saremmo felicissimi se finisse la carriera qui. Nel momento in cui non avesse più il desiderio di restare, cosa che non ci risulta, allora potrebbe andare via. Controvoglia qui non resta nessuno. Gattuso? Avevamo bisogno di dare un segnale ai giovani, di far capire cosa significasse avere il dna rossonero. Rino è il nostro allenatore ed è stato scelto, non è di passaggio”

Gigio se ne andrà, forse addirittura il prossimo anno. Facciamocene una ragione. Sull’esonero di Montella sono d’accordo, ma al Milan serve un allenatore che possa far fare il salto di qualità.
Queste settimane di sosta spero possano far riposare sia fisicamente che mentalmente i giocatori, per poi ripartire alla grande nel girone di ritorno.

Godiamoci intento la vittoria col Crotone, frutto di una partita giocata bene, anche se, avremmo dovuto chiuderla prima e più largamente.

Damiano Caprioli
Foto: ACMilan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *