Milan 1960-1961: arriva il Golden Boy. Addio Nils, testimone a Zagatti che cede al primo dei Maldini

Il mercato dell’estate 1960 porta a una rivoluzione: la società acquista dall’Alessandria il sedicenne Gianni Rivera, che lega, da ora in avanti, la sua carriera unicamente al Milan. Tra gli altri acquisti portati a termine ci sono quelli di Santiago Vernazza, Mario David e Paolo Barison. Lasciano, oltre a Schiaffino, anche Grillo, Bean e Danova.
I rossoneri, guidati da Paolo Todeschini (ex rossonero negli anni bellici) e Gipo Viani (direttore tecnico), chiudono la Serie A al secondo posto alle spalle della Juventus campione, nonostante la vittoria sui bianconeri in entrambi gli incontri di campionato e i 22 gol di José Altafini. Il brasiliano con 4 reti diviene capocannoniere della Coppa Italia 1960-61 che si chiude, per i Diavoli, agli ottavi di finale.
Al termine della stagione il capitano Nils Liedholm conclude la propria carriera di calciatore per intraprendere quella di allenatore. L’anno seguente, lo svedese, siederà in veste di assistente sulla panchina del Milan. La fascia di capitano passa a Zagatti che la cederà dopo pochi mesi a Cesare Maldini.

riepilogo196061

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *