Milan 1940-1941: arrivo di Umberto Trabattoni. Nuovo traslocco di sede. Campionato di Bronzo

Prima dell’inizio di questa stagione il Milano conosce forti cambiamenti a livello societario. Alla guida della società viene messo Umberto Trabattoni in veste di commissario straordinario, mentre Antonio Busini è nominato direttore tecnico. C’è anche un avvicendamento sulla panchina, con Guido Ara che sostituisce József Bánás.
La nuova dirigenza decide, sulla scorta del mediocre campionato precedente, di fare un importante calciomercato. In particolare vennero acquistati, tra gli altri, Gianni Toppan, Gino Cappello, Bruno Arcari, Amedeo Degli Esposti e Giuseppe Meazza, quest’ultimo proveniente dall’Ambrosiana-Inter e arrivato a stagione in corso.
In Serie A il Milano disputa un campionato positivo, con un ottimo 3º posto finale. In questo campionato la squadra chiude con il primo posto parziale nella classifica del girone di ritorno e con la migliore difesa del torneo. Degno di nota è il 5 a 1 casalingo sul Bologna poi campione d’Italia. In Coppa Italia i rossoneri vengono invece eliminati negli ottavi di finale dalla Lazio.
Nel 1940 il Milan trasferisce la sua sede dal “Telegrafo Milan Club” di via Gaetano Negri 8 al “Telegrafo Calciomilano” di via Del Lauro 4.

riepilogo194041

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *