Solo bestemmie

Si può bestemmiare o poi mi censurano l’articolo? Benevento-Milan 2-2, il punto più vergognoso, ridicolo e pietoso della storia rossonera è stato raggiunto, ormai non ha più senso continuare a giocare questo campionato, ritiriamo la squadra e chiudiamola qua, è finita. Parto dalla vigilia: avevo già deciso di puntare una decina di euro sul primo punto stagionale dei campani, purtroppo avendo affidato la scommessa ad un mio amico mentecatto ho scoperto di aver buttato 10 sacchi sull’1 fisso, nonostante mi fossi raccomandato di giocare almeno il pareggio. Insomma, cornuto e mazziato. Ma partiamo dall’inizio, e cioè dall’ennesimo genio della panchina che ci viene regalato da anni a questa parte: Gennaro Gattuso. Allora, che Montella andasse esonerato non c’erano dubbi, su questo siamo tutti d’accordo, quindi non sprecherò nemmeno una riga su un allenatore completamente allo sbando. Ora, quale difetto si è rimproverato al buon Vincenzo? Cambiare sempre formazione, non avere dato grinta e giocare sempre e costantemente con una sola punta (Kalinic tra l’altro, il più scarso di tutti). Ebbene, arriva Gattuso e cosa fa? Solito schema, una sola punta: indovinate chi? Kalinic. Per fare le stesse robe di Montella credo potessimo tenere lui, non ci serviva un cambio in panchina. Ho pensato che magari il buon Ringhio potesse aver almeno dato grinta, voglia e cattiveria ad un gruppo di colossali pippe: ecco, guardatevi la replica di Benevento-Milan e commentate voi. Cosa volete che vi racconti io? Molli, senza corsa, senza ritmo, senza schemi, senza nulla, contro la squadra più scarsa del sistema solare (14 partite, 14 sconfitte, ricordiamolo). Il bello è che, se andiamo a contare le occasioni, a meritare il successo sarebbe stata senza alcun dubbio la squadra campana, è che sono talmente pippe che nemmeno loro si sono resi conto del perché fossero su un campo di calcio. Oggi andrò totalmente a cavolo con il mio articolo, dato che la voglia di imprecare non si è certo spenta. Vi rendete conto che abbiamo preso gol da un portiere? Ma davvero, di cosa stiamo parlando? Vi rendete conto che, nella mezzora finale di gara, dopo aver ritrovato il vantaggio, ci siamo messi a difendere come se giocassimo a Barcellona? Una squadra che si chiama Ac Milan che è sopra 2 a 1 a Benevento che si mette a difendere? Ma vi pare normale? Io avrei esonerato Gattuso a metà secondo tempo. E’ mai possibile? E’ mai possibile che si debba giocare sempre con una sola stramaledettissima punta pure contro degli scappati di casa? E questo perché? Perché quel gran fenomeno di Suso, se lo sposti di mezzo metro, non sa nemmeno stoppare il pallone, o sta a destra o nulla. Ci rendiamo conto che, dopo aver speso 200 milioni, ci ritroviamo a giocare ancora con Mortovivo titolare? Ci rendiamo conto che Abate ha giocato solo 20 minuti ed è stato asfaltato in velocità (l’unica cosa che aveva nel suo misero repertorio) da uno in campo da 90 minuti? Ma chi li ha allenati questi qua, Topo Gigio? Vi pare normale che abbiamo tirato in porta solo due volte contro una squadra che le ha perse tutte e dico tutte finora? Vi sembra possibile giocare con un terzino come Rodriguez che non avanza mai e torna sempre e solo indietro? Vi rendete conto che ogni partita la chiudiamo in 10 perché prima o poi a qualcuno dei nostri sale l’idiozia e finisce con il commettere delle cappellate? E’ mai possibile che uno come Biglia riesca a farsi odiare pure quando gioca solo 10 minuti? Si può entrare in campo in ciabatte in questo modo? Si può essere più molli? Ma come cavolo li avrà caricati Gattuso in settimana? E menomale che dovevano volare ceffoni, a me questa massa indefinita di molluschi sembra sempre la stessa, Montella o Gattuso che sia. Che novità ha portato Ringhio? Non venitemi a rompere che c’è solo da una settimana. Poteva cambiare schema, cambiare uomini, dare una scossa, ha deciso di continuare sullo stesso pietoso lavoro del suo predecessore, continuando a puntare sugli stessi uomini. Ma si può giocare a calcio con uno come Borini se ti chiami Milan? No davvero, Borini, uno che faticava a trovare spazio in squadre che in Inghilterra retrocedevano, da noi è titolare. Ma vi ricordate che uno come Kalinic non era titolare nemmeno alla Fiorentina? E che quello che spacciano come un fenomeno che risponde al nome di Bonaventura è talmente pippa che non trova spazio nemmeno nella nazionale più scarsa della storia? Scusatemi, ho scritto di getto e buttato lì tutti i miei pensieri, ma davvero abbiamo toccato il fondo. Colpa di tutti, di una società che ha speso tantissimo e malissimo, di giocatori invertebrati e senza dignità, e anche di noi tifosi che, a luglio, ci siamo illusi che bastasse comprare un giocatore al minuto per cancellare lo schifo lasciato dal presidente innamorato. Che andassero a zappare tutti, dal primo all’ultimo….e datevela in testa la zappa.

 

Alessio Scalzini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *