Stagione già compromessa?

“Gli anni passati al Milan sono stati soddisfacenti per me sul piano personale, ho raggiunto l’obiettivo stabilito. Si poteva fare meglio, però serviva l’aiuto della dirigenza. Ero nel peggior Milan della storia. Dopo trentuno anni il presidente Berlusconi voleva vendere il club. Con l’allenatore e la nuova dirigenza avevamo idee diverse, ma vado avanti a testa alta perché il Milan è in Europa e ho dato il mio contributo.”

Ipse dixit nientepopodimeno del sig Bacca, attaccante ora al Villareal ma ancora di nostra proprietà. Le sue dichiarazioni non avranno sicuramente raggiunto la simpatia dei suoi ex compagni di squadra, e noi tifosi, per quanto sostanzialmente d’accordo con tale affermazione, possiamo dire che anche noi abbiamo avuto in tale periodo alcuni tra gli attaccanti più scarsi della storia del Milan, tra cui lo stesso Bacca.

Non è stato il peggio, ma non era adatto per farci tornare grandi.

Tale incipit per parlare del legame tra quel passato ed il nostro presente.
Perché dopo 8 giornate di campionato la nostra stagione è quasi già compromessa? Certo a livello teorico il quarto posto è ancora raggiungibile, eppure non c’è convinzione. Tale rosa è stata costruita bene a parere mio, ed i giocatori presi non sono così scarsi come si vocifera nell’ultimo periodo. Ed allora, cosa non va?

Giocatori: no
Dirigenza? No, anzi, il livello sembra molto alto.

Facile dare addosso a Montella? Forse sì, ma in tanti lo reputano il candidato numero 1 della situazione (in realtà assieme a Bonucci).
Lo scorso anno con una squadra veramente mediocre e mal supportata dalle dirigenze (allora) attuale e poi futura, era riuscito a vincere un trofeo e ad arrivare in Europa, obiettivo forse insperato.

La prima parte della stagione era stata caratterizzata da grinta, ritmo, corse e determinazione, la seconda l’esatto opposto (figuracce anche contro squadre obiettivamente più deboli).
La nostra prima parte della stagione è iniziata esattamente allo stesso modo, e così non va bene. Occorre una sveglia, SUBITO!

Capitolo Europa League: pareggio contro una squadra inferiore, in casa.
Fischi del pubblico alla fine. MERITATI. Giocato bene? Azioni pericolose? Non mi interessa. Abbiamo vinto? NO. Allora giusti i fischi.

SVEGLIA!
Damiano Caprioli
Foto: ACMilan

Un pensiero riguardo “Stagione già compromessa?

  • ottobre 21, 2017 in 7:35 pm
    Permalink

    Compromessa solo se si pensava, realmente, di arrivare nelle prime quattro. Si è sottovalutato il valore delle avversarie, la validità di alcuni acquisti, e il tempo necessario per costruire una squadra ex-novo.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *