Amarcord INTER vs MILAN

Dove eravamo rimasti? In fatto di derby fra Inter e Milan impossibile dimenticare (perdonatemi il gioco di parole) la “zampata” di Zapata che con una torsione in semi-rovesciata (più simile allo spasmo di una pantera agonizzante) ci ha regalato, al minuto novantasette, una delle più grandi gioie della scorsa stagione. A proposito invece dell’annata in corso non la ritengo (per ora) paragonabile alle ultime fallimentari tre (Doha a parte) per il semplice fatto che con la Roma ho visto un Milan con il giusto atteggiamento che non deve certo deprimersi nel vedere fuggir via Juventus e Napoli, squadre decisamente superiori, ma che con pazienza e senza esagerare deve trovare equilibri e quadrature giuste per raggiungere il quarto posto. La partita di domenica sera in questo sembrerebbe avere un ruolo fondamentale ma il campionato italiano ci ha ormai abituati a una serie di ribaltoni, rimonte e contro-rimonte, soprattutto tra le due milanesi, con i cuginastri che paiono attualmente in leggero vantaggio per via dell’esperienza di mister Spalletti, della rosa con pochi e giusti ritocchi e non ultimo per una dose di fondoschiena stile Giuliano Ferrara con elefantiasi alle chiappe.

San Siro farà da teatro a questo ennesimo china-derby e se il glorioso stadio spesso per il Milan è stato il dodicesimo uomo in campo, trovarselo sotto le “mentite spoglie” interiste è sempre un’insidia da non sottovalutare. Ricordo bene quella sfida europea nella primavera del 2003, quando dopo il gol di Shevchenko il Milan sembrava in totale controllo e lo stadio era muto e spento fino a quando una leggerezza di Maldini e Nesta permise a Martins di segnare la rete del pareggio trasformandolo in una polveriera. Parlando di Sheva in tempo di derby mi frigge ancora il cuore. L’ucraino infiocinava la porta nerazzurra più di quanto Capitan Findus faccia coi tonni dei mari del nord; impressionante la sua precisione e costanza nell’impallinare l’Inter.

Tra i tanti, un derby in casa Inter che ricordo con grande affetto (proprio il termine giusto) è quello disputatosi il 21 ottobre del 2001, data del mio primo anniversario di matrimonio. Io e mia moglie andammo a cena in un posticino elegante e dopo un ottimo pasto, caffè e ammazzacaffè, salimmo in auto per il rientro. Io “romanticamente” sintonizzai la radio su “Tutto il calcio” col rischio di guastarMI irrimediabilmente la bella serata e infatti arrivò la triste notizia del vantaggio nerazzurro grazie all’idolo di Thohir (oltre al noto trio di “interisti” Gullit, Van Basten e Reijkaard) Nicola Ventola. Era il derby successivo al cappotto dell’11 maggio 2001 e devo dire che mi aspettavo e temevo un’energica reazione dei cugini. Accadde però l’impossibile: durante il breve tragitto di rientro dal ristorante a casa segnarono Shevchenko, Cosmin Contra e Inzaghi e la mia auto sembrava volare come la Match Patrol di Aran Banjo. Sette minuti soltanto, sette come il numero di maglia di quel ragazzo ucraino che sembrava essere sempre nel posto giusto al momento giusto. Durante la manovra del parcheggio arrivò la quarta purga sull’asse irresistibile Serginho-Sheva e nel recupero segnò un’inutile gol Kallon. Un netto 2-4 e (per me) l’anniversario bramato da ogni innamorato (del Milan).

Sbaglia chi sostiene che conta poco giocare il derby in trasferta; dati alla mano, l’ultima vittoria rossonera è infatti dovuta alla rete di un fuoriclasse come Ibrahimovic, ben sei anni or sono. Nel Milan attuale purtroppo mancano proprio i fuoriclasse (Bonucci deve dimostrare ancora di esserlo) mentre l’Inter qualche giocatore in grado (da solo) di risolvere una partita ce l’ha, ma il vantaggio dei rossoneri è la verdissima età dei suoi pezzi migliori e con pazienza credo che il futuro sarà molto più piacevole del solito grigio presente. Intanto domenica bando agli schemi e ai moduli perché c’è il derby e conta esclusivamente fare tutto il possibile per vincere. Vogliamo 11 leoni, anzi 11 Sheva se non coi piedi almeno con il cuore.

Enrico Bonifazi

 

Precedenti recenti:

1983-84 Inter-Milan 2-0 Collovati, Muller
1984-85 Inter-Milan 2-2 Virdis (M), Rumenigge (I), Altobelli (I), Verza (M)
1985-86 Inter-Milan 1-0 minaudo
1986-87 Inter-Milan 1-2 aut. Baresi (M), Galderisi (M), Virdis (M)
1987-88 Inter-Milan 0-1 aut.Ferri (I)
1988-89 Inter-Milan 0-0
1989-90 Inter-Milan 0-3 Van Basten, Fuser, Massaro
1990-91 Inter-Milan 0-1 Van Basten
1991-92 Inter-Milan 1-1 Van Basten (M), Klinsmann (I)
1992-93 Inter-Milan 1-1 Berti (I), Gullit (M)
1993-94 Inter-Milan 1-2 Panucci (M), Papin (M), Bergkamp (I) rig.
1994-95 Inter-Milan 3-1 Seno (I), Jonk (I), Stroppa (M), aut. S.Rossi (M)
1995-96 Inter-Milan 1-1 Paganin (I), Savicevic (M)
1996-97 Inter-Milan 3-1 Djorkaeff (I) rig., Zamorano (I), Ganz (I), Baggio (M)
1997-98 Inter-Milan 2-2 Simeone (I), Weah (M), Ronaldo (I) rig., Cruz (M) rig.
1998-99 Inter-Milan 2-2 aut. N’Gotty (M), Leonardo (M), Leonardo (M), Zanetti (I)
1999-00 Inter-Milan 1-2 Ronaldo (I) rig., Shevchenko (M), Weah (M)
2000-01 Inter-Milan 0-6 Comandini, Comandini, Giunti, Shevchenko, Shevchenko, Serginho
2001-02 Inter-Milan 2-4 Ventola (I), Shevchenko (M), Contra (M), Inzaghi (M), Shevchenko (M), Kallon (I)
2002-03 Inter-Milan 0-1 Inzaghi
2003-04 Inter-Milan 1-3 Inzaghi (M), Kakà (M), Shevchenko (M), Martins (I)
2004-05 Inter-Milan 0-1 Kakà
2005-06 Inter-Milan 3-2 Adriano (I) rig., Shevchenko (M) rig., Martins (I), Stam (M), Adriano (I)
2006-07 Inter-Milan 2-1 Ronaldo (M), Cruz (I), Ibrahimovic (I)
2007-08 Inter-Milan 2-1 Pirlo (M), Cruz (I), Cambiasso (I)
2008-09 Inter-Milan 2-1 Adriano (I), Stankovic (I), Pato (M)
2009-10 Inter-Milan 2-0 Milito, Pandev
2010-11  Inter-Milan 0-1 Ibrahimovic rig.
2011-12  Inter-Milan 4-2 Milito (I), Ibrahimovic (M) rig., Ibrahimovic (M), Milito (I) rig., Milito (I) rig., Maicon (I)
2012-13 Inter-Milan 1-1 El Shaarawy (M), Schelotto (I)
2013-14 Inter-Milan 1-0 Palacio
2014-15 Inter-Milan 0-0
2015-16 Inter-Milan 1-0 Guarìn
2016-17 Inter-Milan 2-2 Cadreva (I), Icardi (I), Romagnoli (M), Zapata (M)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *