Il Dragone Rossonero: speranze per il campionato e opinioni sul mercato.

Il Milan è rinato dalle sue ceneri, come l’araba fenice. Non a livello sportivo, poichè è il campo che sarà giudice quest’anno, ma rinato come motivazioni, come passione, come unità d’intenti, come dirigenza e infine come tifoseria. Dopo anni di digiuno di vittorie, a parte la “vittoria di Pirro” della Supercoppa Italiana della passata stagione, sembra sia stata scritta la parola fine a uno dei periodi più bui della storia milanista, condita da mala gestione, approssimazione e assenza quasi totale di programmazione. Le speranze dei tifosi sembravano scemare sempre di più durante il turbolento closing dopo numerosi rinvii, ma alla fine è arrivato. Ad Aprile Yonghong Li , nuovo presidente rossonero, accompagnato dal suo braccio destro Han Li, è riuscito tramite la leva finanziaria Elliot a portare a termine il più costoso acquisto di club della storia del campionato italiano. Quando acquisti un club come il Milan non compri solo un’azienda ma una Storia, e la grande storia del Milan si è riflessa nel primo mercato della nuova gestione Fassone – Mirabelli, già idoli dei tifosi.

Per la prima volta dopo anni il Milan ha rialzato la testa,rinnovando il contratto a Donnarumma,  portando a casa giocatori di primissimo livello come Bonucci e Biglia, potenziali top player del ruolo come Frank Kessiè e giovani di grandissime doti come Conti e Andrè Silva. In tutto 11 giocatori, spendendo quasi 230 milioni di euro, dimostrando a tutti gli scettici , tra chi parlava di “fidejussioni non concesse” e “coperture finanziarie”, senza fare nomi, che la forza economica del Milan c’è e i soldi ci sono. Il mercato in uscita è stato di successo e condotto con deciso pragmatismo, soprattutto nell’operazione Niang, senza essere forzati ad accettare offerte non congrue da certi procuratori o addirittura pagare laute buonuscite per sbarazzarsi di un giocatore come invece succedeva in passato, cercando di minimizzare le minusvalenze rischiate e ottenute, purtroppo, in qualche altra operazione in uscita di minore impatto.

Speranza!! Questo si vede negli occhi e nelle parole dei tifosi rossoneri, la speranza di ottenere la tanto sognata qualificazione in Champions, quella Champions che ha sempre visto il Milan come padrone di casa e la voglia di tornare in quello stadio sempre più vuoto nelle ultime stagioni. Le potenzialità sulla carta di questo Milan dopo l’inizio di questo campionato si vedono e sono sotto gli occhi di tutti. Nessuno si aspetta lo scudetto quest’anno ma un traguardo l’abbiamo già ottenuto, i tifosi sono di nuovo uniti e motivati. Quello che si aspettano tutti i tifosi è che il Milan negli anni torni dove merita di stare, sul tetto calcistico dell’Italia, dell’Europa, del Mondo.

 

Autore: Stefano Marongiu

 

 

 

2 pensieri riguardo “Il Dragone Rossonero: speranze per il campionato e opinioni sul mercato.

  • settembre 9, 2017 in 1:54 pm
    Permalink

    Bell’articolo Che con analisi completa del muoversi del milan odierno riempie il cuore milanista di gioiose Speranze. forza
    Milan

    Risposta
  • settembre 10, 2017 in 1:01 pm
    Permalink

    Graziano grazie del tuo commento

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *