Amarcord MILAN vs CAGLIARI

Il Milan giovane e affamato di Montella, cerca di proseguire il trend positivo contro il Cagliari, avversario da non sottovalutare.

 

Uno dei primi ricordi che ho di Milan-Cagliari è collocato nella “preistoria” e più precisamente nel lontano 1982, quando le due squadre si affrontarono per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Niente di allettante per i palati fini del successivo decennio, appagati con abbondanti razioni di pane e “tulipani” (proprio quelli oniricamente riaffiorati dalla memoria ottenebrata del Signor Thohir), ma per un bambinetto che aveva nel Milan una delle più grandi ragioni di vita, qual ero io, rara occasione (ai tempi) per vedere San Siro in notturna. Fece parte della “gita” anche Gigi, tifoso del Cagliari, operaio nella piccola azienda che mio padre aveva allora, mio grande dispensatore di giornaletti di Tex e Zagor. La partita venne STRAvinta dal Milan per 4 reti a 2 con un “Flipper” Damiani scatenato nel reparto offensivo. Fu una piccola impresa poiché, per quanto i rossoneri stessero dominando il campionato cadetto, i sardi militavano ancora nella massima Serie e ricordo che senza pietà “stuzzicai” il placido Gigi, con la perfidia della quale solo i ragazzini sono dotati, durante il viaggio di ritorno, prima di stramazzare rigido come uno stoccafisso (anche questo pregio degli infanti) sui sedili di dietro, appena raggiunta la tangenziale ovest di Milano. Da allora sono cambiate tante cose: lo stadio di San Siro ha un anello in più, l’autostrada Bologna-Milano ha sestuplicato il pedaggio, campioni immensi hanno calpestato il glorioso prato del tempio e un numero gargantuesco (ringrazio Kill Bill per l’aggettivo) di trofei ha trovato spazio sulle bacheche di Casa Milan. La sola cosa ad essere rimasta invariata è la mia voglia di andare allo stadio per veder giocare la mia squadra del cuore. In tanti mi hanno domandato nell’ultimo lustro “ma ancora fai l’abbonamento?”, oppure “segui ancora quella squadraccia?”, e io a perdonare la loro sconsideratezza perché “secoli” fa, prima dei Van Basten, dei Shevchenko e degli Ibrahimovic, mi esaltavo per i Pasinato i Battistini e i Jordan e “loro” non avrebbero mai potuto capire.

Milan-Cagliari è stata anche palcoscenico di gioie e tristezze, come il saluto finale di Franco Baresi, il più grande dei capitani, che con le lacrime agli occhi disse addio al SUO stadio e ai SUOI colori nel lontano 1997, proprio dopo una sconfitta contro i sardi (rete di Muzzi), mentre uno striscione largo quanto tutto il secondo anello blu “implorava” RESTA CON NOI.

E fu contro il Cagliari che Sheva si fracassò uno zigomo prima che Serginho al quarto minuto di recupero ci regalasse la gioia immensa della vittoria in extremis.

Gli isolani  fecero anche da “sparring” nell’ultima grande notte da Milan, quando lo scudetto 2011, già solennizzato all’Olimpico da un “bresco” Oddo schiumato e in mutande, era solamente da festeggiare tra le mura amiche con Gattuso bomber, fuochi d’artificio e il signorino Prince “Satta” in versione Moonwalker.

Di Milan-Cagliari, ricordo con grande affetto (proprio così, affetto) quello disputatosi alla quinta del 2012-2013, anno successivo all’estate della grande erosione di campioni, in un campionato che vedeva il Milan a zero vittorie dopo quattro partite. Ci pensò El Shaarawy con una bella doppietta a regolare i sardi e fu una partita che diede il via, di fatto, alla nostra stagione.

Ora il Milan sembra lanciato e in corsa ma la modestia delle squadre finora affrontate indirizza verso la prudenza negli entusiasmi e nei giorni in cui l’urna europea (quasi a darci il “bentornati”) ci consegna Vienna (dove battemmo il Benfica in finale) ed Atene (vittorie su Barcellona e Liverpool), è più che mai importante ricordarci chi siamo e da dove veniamo, ma anche dove possiamo arrivare quando lo vogliamo.

 

Precedenti recenti:

1981-82 Milan – Cagliari 1-0 Battistini
1990-91 Milan – Cagliari 2-0 Van Basten, Van Basten rig.
1991-92 Milan – Cagliari 1-0 Van Basten rig.
1992-93 Milan – Cagliari 1-0 Papin rig.
1993-94 Milan – Cagliari 2-1 Massaro (M), Massaro (M), Villa (C)
1994-95 Milan – Cagliari 1-1 Muzzi (C), Panucci (M)
1995-96 Milan – Cagliari 3-2 Di Canio (M), Lentini (M), Oliveira (C), Simone (M), Oliveira (C) rig.
1996-97 Milan – Cagliari 0-1 Muzzi
1998-99 Milan – Cagliari 1-0 aut. Villa (C)
1999-00 Milan – Cagliari 2-2 Morfeo (C), Shevchenko (M) rig., Beretta (C), Bierhoff (M)
2004-05 Milan – Cagliari 1-0 Serginho
2005-06 Milan – Cagliari 1-0 Gilardino rig.
2006-07 Milan – Cagliari 3-1 Ronaldo (M), Ronaldo (M), Suazo (C) rig., Pirlo (M)
2007-08 Milan – Cagliari 3-1 Kakà (M), Inzaghi (M), Conti (C), Inzaghi (M)
2008-09 Milan – Cagliari 1-0 Seedorf
2009-10 Milan – Cagliari 4-3 Seedorf (M), Matri (C), Lazzari (C), Borriello (M), Pato (M), Ronaldinho (M) rig., Nenè (C)
2010-11 Milan – Cagliari 4-1 Robinho (M), Gattuso (M), Robinho (M), Cossu (C), Seedorf (M)
2011-12 Milan – Cagliari 3-0 Ibrahimovic, Nocerino, Ambrosini
2012-13 Milan – Cagliari 2-0 El Shaarawy, El Shaarawy
2013-14 Milan – Cagliari 3-1 Robinho (M), Mexes (M), Sau (C), Balotelli (M)
2014-15 Milan – Cagliari 3-1 Ménez (M), Farias (C), Mèxes (M), Ménez (M) rig.
2016-17 Milan – Cagliari 1-0 Bacca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *